LIFESTYLE,  MOMLIFE

Vivere a colori: come sta cambiando la mia vita da quando sto veramente facendo la mamma

La mia vita prima di diventare mamma era molto diversa da adesso: ero una persona che amava stare sola per leggere, guardare i film, cucinare per ore, fare docce super rilassanti, uscire per fare i miei giretti tra negozi e sistemare casa in modo impeccabile. Ma adesso trovare il tempo per fare tutte queste cose è davvero raro, anzi direi che quando capita l’evento diventa unico. Non avere del tempo per me, a volte, mi manda fuori di testa! Il mio umore ne risente e di conseguenza le persone che mi stanno attorno, soprattutto Aurora Maria!

Rori è una bambina dolce, curiosa e testarda e mette a dura prova la mia pazienza. Eh si, perchè io di pazienza ne ho davvero poca, ma in queste settimane ci sto lavorando. Purtroppo non avendo un lavoro stabile la mia maternità è durata solo 5 mesi, periodo in cui fare la mamma non richiede molte qualifiche: mi è bastato trasformarmi in un comodo letto per i riposini di Auri ed essere una buona bambinaia per il cambio pannolino e per le poppate. Ok non era comunque facile perchè, per una super autonoma come me, non avere neanche più il tempo per fare la pipì senza lei in braccio non aiutava di sicuro l’umore! Le litigate con mio marito erano tante, lo colpevolizzavo perchè lui aveva i suoi spazi, anche il solo tempo per andare a lavorare e io niente di niente! Ma quando è arrivato il momento di lasciare casa e la mia cozzetta sono passata dall’immensa euforia per riavere di nuovo una vita, all’inesauribile depressione per non essere affianco a mia figlia e poter vivere ogni suo cambiamento!

Aurora Maria ha imparato a camminare a 7 mesi e io non c’ero a darle la mano o a rialzarla quando cadeva; ci sono stata quando ha detto la sua prima parolina “papà”, ma nel tempo ha sviluppato una dialettica strepitosa che però non ha appreso da me; Rori è una bambina socievole e vuole sempre stare in compagnia, ma io non ho mai sopportato stare con lei la sera per passare del tempo a giocare… ero stanca e in più c’erano un sacco di cose da fare in casa!

Tutta questa mia assenza non ha intaccato il rapporto con mia figlia, anzi siamo molto unite e adoriamo l’una la presenza dell’altra, ma sicuramente non ho sviluppato in me quella pazienza e amorevolezza che solo le mamme hanno!

“Amo te..niente di più semplice. Amo te…niente in più da chiedere!”

(Vivere a colori – Alessandra Amoroso)